HOME

  

PROGETTI CURRICULARI

 

MUSICANDO…IMPARO  

 

          “PROGETTO SPECIALE PER L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA INGLESE NELLA SCUOLA  DELL'INFANZIA”  

 

“UN COMPUTER PER AMICO”

 

" A SCUOLA CON PINOCCHIO"

 

 

 

MUSICANDO…IMPARO

 

PREMESSA 

Il bambino sin dai primi mesi di vita esplora gli oggetti dell’ambiente che lo circonda ed è attratto da quelli che fanno rumore e che producono suoni, tentando di riprodurli con la voce e i gesti.

La scuola dell’infanzia è il luogo privilegiato per esplorare il mondo sonoro e musicale, infatti le Raccomandazioni delle I. N. sottolineano la funzione di riequilibrio che esercitano le attività sonore e musicali e la positiva relazione con se stessi e con gli altri che ne scaturisce.

L’educazione musicale, inoltre, tende a promuovere e realizzare una serie di attività motorie, d’ascolto, d’invenzione e interpretazione sonora che sviluppano nel bambino il senso dell’armonia, del ritmo e del timbro, avviandolo ad esperienze personali e di gruppo molto valide.

Il canto, ad esempio, diventa un momento significativo e altamente socializzante perché mette in moto sentimenti ed emozioni gratificanti, in particolare nell’esperienza corale .

 

MOTIVAZIONE 

Considerato il successo avuto dal progetto “Crescere con la musica”, realizzato l’anno scorso, le docenti della Sc. dell’Infanzia “Via IV novembre”, intendono proseguire l’esperienza del laboratorio musicale, perché è stata accolta positivamente dai bambini sviluppando in loro una vera sensibilità musicale, che ha posto le fondamenta per l’espressione musicale grafica e strumentale.

Educare alla musica con la musica, è un’attività formativa completa, che permette di sviluppare molte competenze comuni a tutti gli ambiti di esperienza e di favorire il gusto estetico, il coordinamento audio-oculo-motorio e le capacità attentive.

Quest’anno si è deciso di utilizzare il personaggio di PINOCCHIO come elemento conduttore del progetto e di usufruire sempre dell’ausilio della prof. Tarantino Antonella, esperta di glotto-didattica musicale, già conosciuta dai bambini.

 

FINALITÀ

-         Affinare la capacità di ascolto

-         Stimolare un’immagine positiva di sé

-         Promuovere la relazione con i compagni

-         Sviluppare il gusto estetico e la sensibilità musicale

 

OBIETTIVI FORMATIVI

-         Giocare con la voce

-         Discriminare suoni e rumori presenti negli ambienti conosciuti

-         Esplorare notazioni intuitive ricorrendo a facili simbolizzazioni

-         Usare la voce collegandola alla gestualità, al ritmo e al movimento di tutto il corpo

-         Scandire la pulsazione ritmica di un canto con gesti-suono o strumenti

-         Saper utilizzare nel gioco oggetti sonori e lo strumentario Orff

-         Saper riconoscere la scala musicale, sia con personaggi inventati sia con la scrittura tradizionale introdotta gradualmente nel percorso

-         Saper riconoscere, tramite lettura e disegno facili valori ritmici

-         Saper intonare facili canti proposti sotto forma di spartito musicale per ritrovare in esso le note e i ritmi già conosciuti

-         Saper controllare in modo finalizzato la respirazione

-         Saper apprendere i parametri musicali (intensità, timbro e altezza) attraverso proposte ludiche di lettura/esecuzione

-         Saper ascoltare brevi brani e interpretarli a livello grafico pittorico

-         Saper abbinare tipologie di personaggi, azioni e stati d'animo ai diversi andamenti musicali

-         Saper cantare in coro, controllando l’uso della voce

-         Sviluppare la socialità e la comunicazione mettendo in pratica anche le proposte dei compagni

FRUITORI DEL PROGETTO

I bambini di 4 e 5 anni frequentanti le sez. A, B, C della Scuola dell’Infanzia “Via IV Novembre” di Orta Nova  

 

 ORGANIZZAZIONE      

I bambini, in orario  extracurriculare,   ogni giovedì dalle ore 15 alle ore 18, in inverno, e dalle 16 alle 19, in primavera si alterneranno in 2 gruppi,  per 1 ora e trenta minuti ciascuno, e saranno seguiti da 1 insegnante più l’esperto.

Per la presenza nel gruppo di bambini diversamente abili, sarà necessario l’intervento di un insegnante di sostegno.

 

 

 

“PROGETTO SPECIALE PER L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA INGLESE NELLA SCUOLA  DELL'INFANZIA”

 

DESTINATARI

 I bambini di cinque anni della scuola dell’infanzia

FINALITÁ

 Favorire lo sviluppo di capacità di base (area comunicativa – interpersonale – ludica) propedeutiche all’acquisizione di competenze comunicative.

OBIETTIVI FORMATIVI

·        favorire la curiosità verso un altro popolo e un’altra lingua

·        potenziare abilità di comunicazione gestuale

·        comprendere e parlare in lingua in contesti significativi

OBIETTIVI SPECIFICI

·        comprendere globalmente una storia ascoltata

·        intuire il significato di parole tramite l’azione teatrale dell’insegnante

·        condividere un’esperienza con i compagni

·        memorizzare filastrocche e canzoni

·        interiorizzare i termini chiave di un racconto

·        lessico relativo a numeri, colori, animali, abbigliamento

·        conoscere le principali festività dei paesi di lingua inglese

ORGANIZZAZIONE 

SCUOLA DELL’INFANZIA: FASCIA D’ETA’ ANNI 5

PERIODO: ANNO SCOLASTICO 2005/2006

TEMPI: UN’ORA LA SETTIMANA PER GRUPPO

LUOGO: SPAZI COMUNI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA

METODOLOGIA

Le strategie di intervento privilegiate saranno le forme ludiche, animate, il canto, le esperienze in cui il fare sarà motivo per comprendere il significato delle parole e stimolo per riprodurle autonomamente.

VERIFICA

Sarà costituita dai lavori prodotti dai bambini quali cartelloni, disegni, canti e dalla rappresentazione teatrale che si terrà alla fine dell’anno scolastico.

PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITÀ

Fase 1: ascolto ed esecuzione di canti

Fase 2: ascolto del testo ridotto di “Pinocchio”

Fase 3: scomposizione della storia in semplici sequenze

Fase 4: memorizzazione e ripetizione di semplici dialoghi in forma espressiva, movimento e  posizioni nello spazio scenico

 

 

 

“UN COMPUTER PER AMICO”

                                                                                

O.S.A. 

·        Avvicinare il mondo della scuola al mondo esterno in cui i bambini sono immersi

·        Modificare il processo di apprendimento-insegnamento con l’introduzione di strumenti tecnologici multimediali 

DESTINATARI

I bambini di cinque anni della scuola dell’infanzia del Circolo

Gruppi: piccoli gruppi di 3-4 bambini 

SPAZI

Si utilizzerà la postazione multimediale presente nel laboratorio linguistico-espressivo. 

TEMPI

Il progetto avrà durata annuale e prevedrà un’alternanza bisettimanale dei gruppi di lavoro 

OBIETTIVI FORMATIVI 

·        Uso del computer e conoscenza dei vari passaggi per attivare le procedure minime di lavoro

·        Uso del programma Paint e sviluppo della discriminazione di colori, forme, dimensioni

·        Uso del programma Word e sviluppo delle abilità di osservazione, riflessione e verbalizzazione

 PERCORSO

 

·        Conversazione per l’individuazione dei luoghi dove si usa il computer

·        Costruzione di cartelloni per il riconoscimento degli elementi più importanti

·        Esercitazioni sull’utilizzo dei comandi da eseguire per accendere e spegnere il computer

·        Prove pratiche per l’utilizzo del mouse

·        Presentazione ed osservazione della tastiera

·        Osservazione delle lettere e dei numeri sulla tastiera e brevi esercitazioni di scrittura libera

·        Presentazione dell’icona e dei comandi per aprire il programma Paint

·        Composizione di forme geometriche e disegni vari con il programma Paint

·        Giocare ed apprendere con i diversi software didattici

 COMPETENZE DA RAGGIUNGERE

 Tecniche:

·        distinguere le componenti del computer e le periferiche

·        acquisire un livello minimo di strumentalità: accendere e spegnere, riconoscere lettere e numeri sulla tastiera, disegnare e colorare con il programma Paint

 Linguistiche-comunicazionali:

·        Saper riferire le fasi dei lavori realizzati

·        Apprendere la terminologia riferita alla macchina

·        Comprendere alcune semplici consegne

 Affettivo-relazionali:

·        Relazionare con i compagni in modo collaborativi

·        Comunicare ai compagni le diverse sensazioni che un software può suscitare

·        Rispettare il proprio turno

 METODOLOGIA

 Con l’utilizzo di software “aperto” (Paint, Word) che darà libero sfogo alla creatività e alla fantasia dei bambini, e di software “mirato” ( programmi didattici) che offre percorsi di apprendimento specifici, si utilizzerà la metodologia della ricerca e dell’esplorazione che si avvicina molto alla naturale curiosità della mente infantile, favorendo momenti di cooperazione e di aiuto reciproco.

 

 

 

 

 

 

 

"A SCUOLA CON PINOCCHIO"

PREMESSA      

        L’incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo.La fiaba costituisce un genere narrativo che permette ai bambini di descrivere la propria vita interiore, le proprie emozioni, i sentimenti e di utilizzare la lingua nella sua funzione immaginativa e fantastica.Per questo è bene coinvolgerli attivamente in molti giochi di finzione ed in esperienze di drammatizzazione, di espressione verbale e non, che permetteranno loro di sviluppare competenze a più livelli. Pertanto, si è deciso di scegliere la storia di Pinocchio per offrire ai bambini numerosi stimoli di apprendimento e occasioni per veicolare i contenuti della programmazione educativo-didattica curriculare.Per garantire la costruzione di un sapere unitario, il personaggio di Pinocchio, sarà utilizzato come leit-motiv nell’integrazione e realizzazione dei progetti di L2 e di Educazione Musicale.                                                       Il tema della fiaba, inoltre, è stato scelto anche per il progetto di continuità con la Sc. Primaria perché propedeutico ad attività di cooperazione e di socializzazione.

FINALITA’

Garantire opportunità creative ed espressive, suscitando l’immaginativo  bambino e promovendo  esperienze didattiche alternative e laboratoriali.

Obiettivi specifici di apprendimento

§        Ascoltare, comprendere e comunicare

§        Acquisire maggiore autonomia, indipendenza e autostima

§        Orientarsi nello spazio

§        Acquisire fiducia nelle capacità di comunicazione e di espressione

§        Scoprire e conoscere la propria corporeità in relazione a se stessi e agli altri

§        Consolidare un’immagine positiva di sé

§        Coniugare il momento cognitivo con quello emotivo

§        Identificarsi in alcuni personaggi della fiaba

§        Sapersi esprimere in modo creativo

§        Prendere coscienza delle diversità

§        Sviluppare una corretta socializzazione attraverso il gioco cooperativo

Obiettivi formativi

  • Sviluppare la propria corporeità

  • Controllare gli schemi dinamici e posturali di base

  • Comunicare attraverso l’uso coordinato di gesti, parole e azioni

  • Comprendere e rielaborare un racconto

  • Creare brevi filastrocche

Sperimentare varie tecniche espressive e manipolative per realizzare elementi della storia

Utilizzare la voce in maniera comunicativa ed espressiva attraverso canoni insoliti: recitazione, intonazione e canto

DESTINATARI

Tutti i bambini della Scuola dell’Infanzia

METODOLOGIA

Il percorso progettuale si svilupperà durante tutto l’a.s. 2005/2006.                                                                                   Le strategie didattiche utilizzeranno sempre il canale dell’esperienza didattica quotidiana e del vissuto personale.                                                                                                                                I bambini più grandi saranno coinvolti in attività laboratoriali specifiche e in intersezione perché, già in passato, sono risultate positive per la crescita personale e occasione di apprendimento cognitivo e relazionale.           

ORGANIZZAZIONE

Ogni mercoledì i bambini svolgeranno attività espressive-laboratoriali per tutto l’anno scolastico, mentre il giovedì sperimenteranno l’uso didattico del computer proprio in un laboratorio multimediale, con il supporto dell’ins. esperta, che contribuirà così alla realizzazione di un percorso didattico più completo e in linea con i suggerimenti delle Indicazioni Nazionali.

 

 

 

 

 

 

  Progetti extracurriculari
Progetti curriculari
Laboratori opzionali 
Viaggi d'istruzione